Un presidente nel pallone?