Longo mago dei cambi, Latina sprecone nel secondo tempo