Juve: fino alla fine, fino al confine. Di Emanuele Perego