Juve: Ronaldo e gli effetti collaterali generati da un giocatore diverso dagli altri. Inter: la “pace” di Conte e i 2 colpi sul mercato. Milan: senza attacco non si va lontano, serve “quel” nome. E… bentornato Andrea