MAZZARRI: “PENSIAMO SOLO AL SOLIGORSK”