GOTTI: “SIAMO PADRONI DEL NOSTRO DESTINO”